Anonim
Image La casa riciclabile è costruita con blocchi di sughero

Matthew Barnett Howland con Dido Milne e Oliver Wilton hanno usato blocchi di sughero per costruire la Cork House nel Berkshire, in Inghilterra, che è stata selezionata per il premio Stirling di quest'anno.

Immersa nel sottobosco accanto al fiume Tamigi, l'abitazione è stata progettata da Howland, Milne e Wilton in risposta all'impatto del settore dell'architettura sulla biodiversità, sulle emissioni di gas serra e sulla dipendenza da materiali monouso.

La casa comprende cinque volumi sormontati da lucernari a forma di piramide ed è costruita con blocchi di sughero provenienti dalla sostenibilità sostenuti da componenti in legno. È progettato in modo tale che in futuro possa essere facilmente smontato, riutilizzato o riciclato.

Image

"The Cork House è una risposta innovativa e stimolante a domande urgenti sui materiali con cui costruiamo", ha spiegato Howland, Milne e Wilton.

"Piuttosto che il tipico involucro edilizio complesso e stratificato che incorpora una gamma di materiali da costruzione, prodotti e sottosistemi specializzati, la Cork House è un tentativo di realizzare pareti e tetti solidi da un unico materiale bio-rinnovabile."

Image

La Cork House è stata selezionata per il Dezeen Award 2019 nella categoria delle case rurali.

È l'ultimo sviluppo in un progetto di ricerca in corso da Howland in collaborazione con Bartlett School of Architecture, l'Università di Bath, Amorim UK e Ty-Mawr.

Dal 2014, il team ha sviluppato un sistema di costruzione sostenibile che dipende quasi interamente dal sughero, un materiale rinnovabile, resistente e isolante che viene raccolto in modo sostenibile dalla corteccia della quercia da sughero.

"Questo lavoro è iniziato circa sei anni fa con noi facendoci alcune domande su come costruiamo oggi e chiedendoci se sarebbe possibile sviluppare un'alternativa con meno complessità", hanno detto a Dezeen Howland, Milne e Wilton.

"In particolare eravamo interessati ad un approccio che tenesse conto dei principi di sostenibilità ambientale in ogni fase del ciclo di vita di un edificio."

Image

Il sistema si basa su blocchi di sughero espanso, realizzati con granuli di sughero riscaldati per formare un solido materiale da costruzione. Questi blocchi vengono quindi tagliati con giunti ad incastro per formare un kit modulare "lego-like" di parti che possono essere utilizzate per costruire pareti solide.

Supportato da legno ingegnerizzato, questo sistema annulla la necessità di malta o colla e fornisce contemporaneamente struttura, isolamento, superficie esterna e finitura interna che lo rendono una struttura facilmente riciclabile e riutilizzabile.

Howland, Milne e Wilton hanno utilizzato per la prima volta il sistema di costruzione nel 2017 per costruire un prototipo di edificio chiamato Cork Cabin, prima che fosse sviluppato abbastanza da costruire Cork House.

La casa è composta da 1.268 blocchi di sughero, che si combinano per formare cinque volumi collegati con un tetto distintivo composto da cinque pozzi di luce a forma di piramide. Questi sono progettati dagli studi per coprire gli interni a pianta aperta e portare luce, garantendo al contempo che possano essere facilmente costruiti e smontati a mano.

All'interno, la Cork House ha una cucina a pianta aperta e una zona pranzo, che conduce in una zona soggiorno e camera da letto nello spazio oltre.

Il quinto volume ospita un'area di decking all'aperto progettata per "fungere sia da anticamera per la casa sia da gateway tra due giardini".

Gli interni di Cork House sono inoltre caratterizzati da solidi blocchi di sughero, in quanto non vengono applicate finiture o altri trattamenti. Invece, il sughero è vestito con travi strutturali, architravi, finestre e porte in legno Accoya tinto di nero abbinato a raccordi in ottone massiccio.

Le assi del pavimento sono realizzate in massello di rovere segato a croce, gli sgabelli fatti a mano sono realizzati in quercia pippy inglese e gli altri mobili su misura utilizzano abete rosso stratificato.

Nell'ambito del progetto di ricerca in corso, Howland, Milne e Wilton intendono sviluppare ulteriormente il sistema in sughero per lavorare sulla standardizzazione e passare a un kit di costruzione in sughero commercializzabile.