Anonim
Image Gerry Judah crea una scultura "pura e semplice" per mostrare il vincitore dell'Aston Martin Le Mans a Goodwood

L'artista e designer inglese Gerry Judah ha realizzato una scultura per celebrare la vettura Aston Martin DBR1 al Goodwood Festival of Speed.

Progettata da Giuda come il fulcro del Goodwood Festival of Speed ​​di quest'anno, la scultura alta 31 metri costruita di fronte a Goodwood House sostiene una sola storica Aston Martin.

"Quest'anno presentiamo una singola, perfetta, Aston Martin DBR1, la classica vettura sportiva verde da corsa britannica che sfreccia verso il cielo", ha spiegato Judah.

Image

Una delle auto da corsa più conosciute degli anni '50, l'Aston Martin DBR1 fu prodotta per la prima volta nel 1954 e fu la vincitrice della gara di 24 ore di Le Mans nel 1959.

Un DBR1 guidato dal pilota britannico di Formula 1 Stirling Moss è stato acquistato per 17, 5 milioni di sterline nel 2018, rendendola l'auto di fabbricazione britannica più costosa mai venduta.

Image

La struttura che sostiene l'auto, che è stata progettata da Diales e fabbricata da Littlehampton Welding, è costituita da un pezzo di acciaio di quarantasette tonnellate "incredibilmente sottile".

La struttura in acciaio ad anello è stata progettata sia per supportare l'auto che per inquadrarla, pur essendo il più semplice possibile in modo da non sminuire la stessa auto storica.

"La sfida più grande è stata quella di rendere qualcosa di semplice e ottenere il giusto equilibrio - deve essere puro e semplice", ha detto Judah a Dezeen. "L'auto è stata un pilota e un vincitore di Le Mans e vogliamo concentrarci su questo".

Image

Sperava anche che la semplice struttura avrebbe facilitato il coinvolgimento dei visitatori del festival.

"Speriamo che abbia una leggerezza di tocco e non sia troppo formale. Volevamo che le persone avessero la gioia di interagire con esso", ha detto Giuda.

"Si tratta solo di velocità, ma di celebrare i risultati in modo dinamico, piuttosto che semplicemente vendere automobili".