Anonim
Image Tishk Barzanji esplora la tragedia umana in illustrazioni architettoniche psichedeliche

L'artista curdo-britannico Tishk Barzanji crea illustrazioni surreali e intrise di architettura che raffigurano strutture impossibili e scene domestiche oscure, per affrontare argomenti difficili.

Barzanji ha iniziato a pubblicare le illustrazioni dai colori vivaci sul suo account Instagram nel 2016 e finora ha pubblicato più di 100 diversi design in questo stile.

L'ultimo banchetto è tra le immagini più popolari di Barzanji

Uno dei suoi pezzi più noti, The Last Banquet, raffigura un uomo che si staglia, che fa un gesto attraverso un tavolo verso una donna dai capelli rosso vivo, che indossa un abito dello stesso colore.

Lunghe ombre blu-verdi si estendono sul pavimento e sulle pareti rosa-arancio, evocando un tramonto fuori dalla cornice.

Le scale e le figure profilate sono fortemente presenti nell'opera di Barzanji

Un'altra illustrazione presenta diverse alte scale in stile escher in tonalità sature di blu e rosa, che si alzano da una pozza di vernice rossa. In cima a queste scale, popolate da piante d'appartamento e figure profilate, ci sono porte che si aprono su un cielo tempestato di stelle.

"Il surrealismo aiuta a connettere le mie idee e a mostrare un assaggio della mia immaginazione", ha detto Barzanji a Dezeen.

Milestones è un esempio del suo uso di colori e ombre contrastanti per creare atmosfere ultraterrene

L'interazione di questi elementi distintivi consente all'artista di toccare i temi scelti di evasione, utopia e tragedia umana.

"Mi riferisco alla vita", ha spiegato. "Il mio obiettivo è quello di concentrarmi su piccoli dettagli e problemi che di solito vengono trascurati".

Questo pezzo chiamato Legacy è stato commissionato dal marchio di dentifricio biologico Lebon

Barzanji usa un diario per registrare le sue osservazioni sulle interazioni del pubblico con l'ambiente costruito - citando stazioni ferroviarie, teatri e parchi come alcuni dei luoghi che visita per fare schizzi che costituiscono il punto di partenza del suo lavoro.

"Sono affascinato da come vivono le persone, da come comunicano e dal modo in cui l'architettura guida il modo in cui utilizziamo lo spazio", afferma.

L'illustratore ha anche immaginato un mondo per un marchio di gioielli di lusso con sede a Dubai

Barzanji fa esperimenti con una vasta gamma di media ma la maggior parte del suo catalogo di lavori unisce i metodi manuali alla produzione digitale.

"Schizzo il lavoro, quindi costruisco in background con gli acquerelli. Questo viene poi scansionato e modificato in digitale", racconta il suo processo. Ogni pezzo richiede in genere due settimane dall'inizio alla fine.

Traversa raffigura un fantastico edificio a più livelli completo di baccelli rialzati

Barzanji ha iniziato a creare le sue immagini altamente sature come mezzo di terapia, dopo essersi trasferito a Londra come rifugiato nel 1997 e aver vissuto un lungo periodo di malattia durante l'ultimo anno della sua laurea in fisica presso la Loughborough University.

"Avevo visto molta sofferenza e avevo bisogno di farlo uscire. L'arte era quel processo", spiega Barzanji.

Il monopolio raffigura una scala a chiocciola all'interno di un globo a gabbia sopra un tavolo da pranzo

La decisione dell'artista di utilizzare elementi architettonici come scale, scale e finestre può essere ricondotta alla sua malattia.

"Avevo forti emicranie, il che mi rendeva davvero ansioso", ha spiegato. "Il dottore mi ha detto di immaginare porte e finestre nella tua mente che ti portino in un posto migliore quando ti senti male."

Barzanji ha disegnato un poster per le proiezioni cinematografiche all'aperto di Film4 nell'estate 2018

Come parte della sua riabilitazione, Barzanji ha iniziato a condividere la sua arte sui social media. Ora ha accumulato oltre 78.000 follower su Instagram.

Ha anche lavorato su commissioni di illustrazione commerciale ed editoriale. L'estate scorsa ha realizzato un poster in collaborazione con Supple Studio per le proiezioni all'aperto di Film4 nel cortile di Somerset House.

Lost & Found mostra due figure in una stanza ultraterrena con una sedia rovesciata e bottiglie rotte