Anonim
Image Rainville Sangaré revisiona l'Unità 622 nel brutalista di Montreal Habitat 67

Bagni in cemento con pareti doccia che cambiano colore sono presenti in questo appartamento ristrutturato all'interno del famoso brutalista di Moshe Safdie Habitat 67 a Montreal, in Canada, dove gli scarabocchi sui muri risalgono alla costruzione del complesso residenziale.

Image

Lo studio di design locale Rainville Sangaré è stato arruolato da una coppia per rinnovare l'Unità 622 nel complesso residenziale degli anni '60, che si trova in 2600 Avenue Pierre-Dupuy sulla banchina Marc-Drouin.

Il progetto dell'architetto israeliano-canadese Sadfie è considerato un esempio di architettura brutalista - il controverso stile del XX secolo che è tornato in voga - e comprende 158 case in 354 "scatole" di cemento prefabbricate accatastate.

Image

L'Unità 622 rinnovata è composta da due di questi blocchi disposti perpendicolarmente l'uno all'altro, simile alla forma di una T in pianta. Una delle ali ospita un soggiorno a pianta aperta, una cucina e una sala da pranzo, mentre l'altra ospita una camera da letto principale e una camera per gli ospiti.

Un muro di cemento in cui i due volumi si incontrano viene lasciato scoperto ed è ricoperto di segni colorati da quando il complesso fu costruito oltre 50 anni fa.

Image

"Lo spazio è strutturato attorno all'incrocio dei blocchi", ha dichiarato Rainville Sangaré in una nota. "La giunzione in cemento è stata lasciata nuda per evidenziare l'assemblaggio dell'edificio."

La principale modifica dello studio alla disposizione dell'appartamento è stata quella di includere un nuovo bagno per gli ospiti. Si inserisce tra le due camere da letto nell'ala posteriore, accanto al bagno della camera da letto principale.

In entrambi i bagni, le docce sono fronteggiate da vetro dicroico, che brilla con diverse tonalità luminose a seconda dell'angolazione da cui è visto. Il vetro getta la doccia dietro in vivaci tonalità di arancione, verde e blu e crea riflessi colorati degli altri elettrodomestici.

I bagni dispongono anche di rivestimenti verticali in cemento, intesi come riferimento alla struttura dell'edificio brutalista.

Altri dettagli nei bagni includono portasciugamani zincati, ganci appendiabiti rotondi neri e lavabi con piani in corian nero e basi blu che si abbinano ai telai degli specchi sopra.

Il bagno per gli ospiti è dotato di due lavandini, con quello più sottile utilizzato dal residente per lavare i pennelli per calligrafia.

Rainville Sangaré ha anche progettato le lampade nere piegate dell'appartamento. Chiamate Unité, le luci sono "ispirate ai blocchi prefabbricati rettangolari di Habitat 67" e sono presenti in tutta la residenza.

Lo studio ha scelto una tavolozza di materiali neutri per questi altri spazi, tra cui pareti dipinte di bianco, pavimenti in legno e dettagli in acciaio nero. Le tonalità hanno lo scopo di integrare le viste sull'adiacente fiume Saint Lawrence dalle grandi finestre quadrate dell'Unità 622.

"I dintorni di Habitat 67 hanno informato il design dello spazio", ha affermato il team. "Data la posizione sul fiume San Lorenzo, dove può diventare ventoso e isolato durante i mesi invernali, la tavolozza dei materiali e dei colori è stata mantenuta minima per migliorare la qualità della luce e il calore tattile."

Image

Nella parte lounge della zona giorno principale, acciaio nero forma scaffalature che fiancheggiano entrambi i lati della finestra. Lo stesso materiale è stato utilizzato per una grande unità eretta su un lato della stanza per conservare la televisione, i libri e un'opera d'arte dell'artista locale James Kennedy.

La cucina si trova all'altra estremità dello spazio. Costruito dal marchio locale À Hauteur d'Homme, comprende un volume in legno nero con una grande apertura creata su un lato per il lavello della cucina e un mobile contenitore in legno più chiaro.

"La cucina ha un ingombro minimo ma è molto funzionale", ha detto Rainville Sangaré.

Continuando il tema del colore, un tavolo da pranzo in legno scuro con sedie nere posizionate nel mezzo dello spazio e una piccola panca di metallo bianco.

Allo stesso modo l'arredamento neutro si trova nella parte posteriore dell'appartamento. La camera da letto principale presenta pannelli guardaroba e tavolini in rovere, compensati da lampade da comodino nere. La camera degli ospiti contiene un letto che si ripiega da mobili bianchi, in modo che lo spazio possa essere utilizzato anche come ufficio.