Anonim
Image

Mostra della Primavera 2018 di Costume Institute per esplorare moda e cattolicesimo

Il Metropolitan Museum of Art di New York disegnerà connessioni tra arte religiosa e couture contemporanea per la sua prossima grande mostra di moda, progettata dallo studio di architettura Diller Scofidio + Renfro.

Heavenly Bodies: Fashion and the Catholic Imagination sarà un punto di congiunzione tra la sede della Fifth Avenue di The Met e The Met Cloisters - la posizione satellitare del museo sulla punta settentrionale di Manhattan, che espone arte medievale.

Heavenly Bodies guarderà la storia dei capi nell'arte cattolica, come questo ritratto del 17 ° secolo del cardinale Fernando Niño de Guevara

La mostra ripercorrerà la storia dei capi rappresentati nell'arte cattolica e rivelerà come alcuni dei più grandi designer di oggi siano stati influenzati dalle immagini e dalle idee presentate in secoli di artefatti ecclesiastici.

Il Costume Institute, con sede nel museo, collabora con il Dipartimento di arte medievale del Met per organizzare lo spettacolo.

La mostra mostrerà anche esempi di immagini religiose utilizzate nella couture contemporanea, come Maria Grazia Chiuri e l'abito da sera di Pierpaolo Piccioli per Valentino, Primavera Estate 2014

"La moda e la religione si sono intrecciate a lungo, si sono reciprocamente ispirate e si sono informate", ha dichiarato il curatore del Andrew Instituteon del Costume Institute. "Sebbene questa relazione sia stata complessa e talvolta contestata, ha prodotto alcune delle creazioni più inventive e innovative nella storia della moda."

Per lo spettacolo, una collezione di abiti papali e accessori viaggerà dal Vaticano per essere esposta nel Centro costumi Anna Wintour. I capi, gli anelli e le diademi risalgono al XVIII e all'inizio del XX secolo - si estendono su 15 papati - e saranno esposti accanto a 50 opere della sacrestia della Cappella Sistina.

Questa rappresentazione di San Pietro della metà del XIV secolo sarà esposta nel display, con manufatti suddivisi in due luoghi gestiti da The Met

Nelle gallerie medievali di The Met e in The Met Cloisters, 150 insiemi del secolo scorso saranno presentati tra le opere storiche. Saranno presenti abiti con nomi come Azzedine Alaïa, Cristobal Balenciaga, John Galliano, Jean Paul Gaultier, Karl Lagerfeld, Raf Simons e Vivienne Westwood.

Il Diller di New York Scofidio + Renfro collaborerà con il dipartimento di progettazione del museo per la mostra, a seguito del lavoro svolto dalla società sulla mostra Charles James dell'istituzione nel 2014.

Dispersi tra le opere d'arte storiche, ensemble come questo abito da sera di Gianni Versace, autunno inverno 1997-98, forniranno confronti