Anonim
Image Durante la Giornata internazionale della donna, 50 donne di ispirazione nell'architettura e nel design

Per celebrare la Giornata internazionale della donna, la redazione di Dezeen ha nominato 50 studi per donne e donne del settore dell'architettura e del design che ci ispirano. Senza un ordine particolare…

Image Il professore del MIT Media Lab Neri Oxman è noto per aver esplorato i confini della stampa 3D

Neri Oxman
Nominato da Alice Morby

Ci sono poche persone che hanno fatto di più per superare i limiti della stampa 3D rispetto al professore del MIT Media Lab Neri Oxman. I suoi progetti pionieristici di ricerca sul design hanno portato alla creazione di un padiglione costruito da bachi da seta e robot, una tecnica per la stampa 3D di vetri e una collezione inquietante di maschere mortuarie.

Tatiano Bilbao
Nominato da Amy Frearson

Ha raggiunto la fama progettando una residenza per l'artista Gabriel Orozco, ma Bilbao, con sede in Messico, è molto più eccitata parlando delle sue idee per la revisione delle case dei più poveri del paese. In precedenza è stata consulente del dipartimento dell'edilizia abitativa di Città del Messico e ha sfruttato questa esperienza per sviluppare soluzioni innovative che potrebbero cambiare la vita, come la casa adattabile che ha presentato alla Biennale di Architettura di Chicago.

Davanti
Nominato da Rima Sabina Aouf

Non ci sono molti designer che risponderebbero a un brief di Marcel Wanders per progettare "una lampada che persino mia nonna vorrebbe" con un cavallo a grandezza naturale, ma quella faccia tosta è ciò che distingue Front. Sebbene ne rimangano solo due (Anna Lindgren e Sofia Lagerkvist) del quartetto originale, sono stati portatori di standard per la leadership creativa collettiva in un settore troppo spesso governato da ego.

Es Devlin
Nominato da Marcus Fairs

La scenografa iperenergetica e iperintelligente ha lavorato praticamente con tutti i grandi nomi del mondo della musica, di recente ha diretto le apparizioni politicamente cariche di Katy Perry ai Grammy e agli inglesi, ma dedica ancora una quantità significativa di tempo alla sua prima (ma meno finanziariamente redditizio) amore, il teatro, collaborando regolarmente con il National Theatre di Londra.

Image Jane Duncan è la terza donna a ricoprire la carica di presidente della RIBA

Jane Duncan
Nominato da Marcus Fairs

L'attuale presidente della RIBA, solo la terza donna a ricoprire l'incarico, è una boccata d'aria fresca presso l'istituzione piuttosto formale, dominata dagli uomini. Ha assicurato che il defunto Zaha Hadid ha ottenuto una medaglia d'oro da tempo attesa e, dall'altra parte della scala, ha introdotto il calore attraverso tocchi semplici come chiedere agli ospiti delle cene formali RIBA di mostrare il loro apprezzamento applaudendo lo staff della cucina.

Image I progetti di Grafton Architects includono questo campus universitario in Perù

Grafton Architects
Nominato da Eleanor Gibson

La coppia irlandese Yvonne Farrell e Shelley McNamara sono tra gli architetti più rispettati del settore, grazie non solo al loro stile architettonico potente ma poetico, ma anche alle loro personalità affettuose. La loro ditta di Dublino Grafton Architects ha quasi 40 anni, ma non mostra alcun segno di rallentamento: negli ultimi 12 mesi hanno vinto il premio internazionale RIBA per un'università del Perù e sono stati scelti per curare la prossima Biennale di Architettura di Venezia.

Vivienne Westwood
Nominato da Rima Sabina Aouf

È uno dei punk originali, e sicuramente quello che è rimasto il più rilevante. Vivienne Westwood è sempre in prima fila per qualcosa, e di solito qualcosa di buono - come camminare sulla sua passerella a 75 anni, posare in una maglietta "Non lasciare che una generazione più anziana decida il tuo futuro" o fare una campagna per agire sui cambiamenti climatici.

Image Le sorelle svedesi Eklund fanno parte della società a conduzione prevalentemente femminile Bolon

Marie e Annika Eklund
Nominato da Marcus Fairs

Le sorelle Eklund hanno trasformato la società svedese di pavimenti Bolon in un marchio internazionale glamour attraverso una miscela avvincente di duro lavoro, audacia della visione e una forte dose di fascino. Tanto di cappello anche alla loro squadra (in gran parte) femminile, tra cui il responsabile marketing e vendite Helen Emanuelsson e il capo progetto Petra Ek.

Image Quest'anno Christine Murray, redattrice di AJ e Architectural Review, ha ricevuto una borsa di studio RIBA

Christine Murray
Nominato da Marcus Fairs

Redattore di entrambi gli Architects Journal e Architectural Review, Murray ha lavorato instancabilmente per promuovere le donne nella professione ed è il cervello dietro l'iniziativa Women in Architecture dei titoli. All'inizio di quest'anno è stata premiata con una meritata compagnia RIBA, in parte per il suo lavoro in questo campo.

Image Selly Raby Kane è una stilista senegalese che si concentra sulla creazione di moda e grafica cosmica

Selly Raby Kane
Nominato da Marcus Fairs

La visionaria giovane stilista senegalese ha arato da tempo il suo solco, creando un universo alternativo di moda e grafica cosmica, ribaltando i cliché africani nel processo. Una forza unica e indipendente.

Image I recenti progetti di Camille Walala includono un passaggio pedonale multicolore a Londra

Camille Walala
Nominato da Eleanor Gibson

Con una personalità vibrante come i suoi disegni colorati, Walala è rinomata per la sua vernice in stile Memphis. Le sue grandi tele continuano ad apparire ovunque, adornando di tutto, da un guardaroba al Roundhouse di Londra a un ufficio di co-working WeWork. Lo ha persino applicato a un passaggio pedonale.

Roksanda Ilincic
Nominato da Marcus Fairs

La stilista di origine serba e vicina di casa di Dezeen ha vestito donne potenti tra cui Michelle Obama e Samantha Cameron (Melania Trump ha acquistato il suo numero dal paletto) ma evita le arie e le grazie di altri reali della moda, rimanendo concreta e accessibile.

Image Sadie Morgan è partner dell'architetto londinese dRMM

Sadie Morgan
Nominato da Marcus Fairs

Partner dello studio di architettura dRMM di Londra, Morgan è diventato l'architetto più politicamente collegato nel Regno Unito e il più convincente sostenitore dell'importanza del design che abbiamo. Riesce a raggiungere questo obiettivo dando l'impressione che tutto sia una risatina enorme, il che è tanto più impressionante da quando ha combattuto il cancro al seno l'anno scorso.

Nelly Ben Hayoun
Nominato da Marcus Fairs

Il designer magnetico francese è una forza della natura e un vero pioniere, che parla dalle dieci alle decine mentre dipinge immagini visionarie di argomenti non standard come i viaggi nello spazio e l'esplorazione sottomarina. Eppure, a differenza di molti osservatori delle stelle, Ben Hayoun tende a realizzare le sue visioni, collaborando con tutti, dalla NASA e dall'Istituto SETI, al terreno islandese post-rock Sigur Rós.

I recenti progetti di Lucy McRae includono un video con un "istituto di isolamento" immaginario

Lucy McRae
Nominato da Eleanor Gibson

Autoproclamato "architetto del corpo" e precedente collaboratore di Dezeen, il lavoro all'avanguardia di McRae continua a pioniere dei modi in cui il design potrebbe prepararci per lo spazio e il futuro. I suoi progetti visionari vanno da una camera a vuoto umana a un istituto di isolamento.

Image Julia Peyton-Jones ha lanciato il famoso programma Serpentine Pavilion

Julia Peyton-Jones
Nominato da Amy Frearson

Una vera icona britannica, Julia Peyton-Jones è stata una delle maggiori protettrici mondiali dell'architettura contemporanea. Lanciando il famoso programma Serpentine Pavilion, ha difeso talenti come Sou Fujimoto e Selgascano. La sua pensione è stata una sorpresa per molti, così come la notizia che, a 64 anni, è diventata madre - eppure in qualche modo si occupa di ogni situazione con grazia e stile.

Il mobile Credenza in vetro colorato è stato progettato da Patricia Urquiola

Patricia Urquiola
Nominato da Rima Sabina Aouf

Non può essere stato divertente essere l'unica donna in una stanza a volte, ma siamo la designer immensamente grata Patricia Urquiola che lo ha messo in evidenza in questi 27 anni. Non solo l'odierna art director di Cassina ha spianato la strada a così tanti altri, i suoi mobili colorati e i suoi oggetti domestici di carattere impressionano costantemente.

Natalie Massenet
Nominato da Dan Howarth

Un imprenditore britannico che ha costruito un impero globale di e-commerce, Massenet ha fondato il portale di moda online Net-a-Porter nel 2000. Quindici anni dopo, la società aveva generato entrate per 1, 32 miliardi di sterline. Dopo essersi dimessa da quel ruolo - guadagnandosi una dama nel frattempo - è ora pronta a catapultare il sito concorrente Farfetch con un successo simile, e serve anche come presidente del British Fashion Council.

Image Isle Crawford era il caporedattore fondatore di Elle Decoration UK ed è ora direttore di Studioilse

Ilse Crawford
Nominato da Alice Morby

Figura di grande ispirazione, Ilse Crawford è stato un pioniere nel design degli interni. In qualità di caporedattore fondatore di Elle Decoration UK, ha offerto un'alternativa necessaria alla chintzy home britannica, mentre il suo studio di design Studioilse ha dimostrato come minimalismo e calore possano andare di pari passo. Ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi del settore, da IKEA a Vitra, ma è ancora un personaggio incredibilmente caloroso e simpatico.

Image Odile Decq è stata sostenitrice dell'uguaglianza di genere durante la sua carriera e ha fondato il Confluence Institute

Odile Decq
Nominato da Jessica Mairs

"Radical goth" Odile Decq è ben nota per il suo audace stile architettonico e personale. È stata schietta nella sua difesa della parità di genere nella professione durante tutta la sua carriera e ha ottenuto numerosi riconoscimenti riconoscendola. Evitando posizioni di insegnamento presso prestigiose istituzioni di tutto il mondo, tre anni fa ha fondato la sua scuola di architettura - l'Istituto di confluenza - per sfidare metodi di insegnamento conservativi e obsoleti.

Marwa Al-Sabouni
Nominato da Olivia Mull

L'architetto siriano Marwa Al-Sabouni rimase nella sua città natale di Homs, sostanzialmente imprigionato, per due anni durante la guerra civile siriana. Attraverso il suo libro di memorie, scritti per riviste e giornali globali e un discorso TED, Al-Sabouni è diventata una schietta sostenitrice della ricostruzione della città semi-distrutta. Il suo lavoro è definito da coraggio, resilienza e ottimismo: è brillante.

Paula Scher
Nominato da Trudie Carter

Scher è diventata la prima preside femminile nella società di design Pentagram nei primi anni '90 e ha continuato a diventare una delle graphic designer più prolifiche e di successo, non solo dell'azienda, ma del settore. È nota per il suo stile postmodernista incisivo, che ha utilizzato nel rebranding di importanti istituzioni, come il MoMA e il New York City Ballet.

Image SANAA ha recentemente completato questo sinuoso edificio Grace Farms in Connecticut

Kazuyo Sejima
Nominato da Olivia Mull

L'architetto giapponese Kazuyo Sejima è la metà della pluripremiata partnership SANAA, ma è anche una prolifica designer a pieno titolo. Nonostante sia timido per la pubblicità, Sejima è salito a uno status di culto nel mondo dell'architettura. È probabilmente l'architetto più rispettato in Giappone che, in una cultura e in un'industria così dominate dagli uomini, è notevole.

Katie Eary
Nominato da Trudie Carter

La designer di abbigliamento maschile Katie Eary ha costruito un impero della moda a soli 29 anni. Stampe surreali e iconografia animale sono regolarmente presenti nelle sue collezioni di passerelle e si sono ritagliati oggetti per la casa nella sua collaborazione 2016 con IKEA.

Image Maria Balshaw è la prima regista femminile delle gallerie Tate e ha supervisionato l'espansione di The Whitworth

Maria Balshaw
Nominato da Eleanor Gibson

L'impressionante Balshaw è appena diventata la prima regista femminile delle gallerie Tate, che comprende Tate Modern e Tate Britain a Londra, così come Tate St Ives e Tate Liverpool. L'appuntamento riconosce il suo immenso contributo alle attività artistiche e culturali di Manchester, dove ha supervisionato l'esaltata espansione di The Whitworth.

Elise Roy
Nominato da Trudie Carter

La sostenitrice dei diritti umani Elise Roy è stata messa sotto i riflettori dopo che il suo discorso TED sulla progettazione per la disabilità è diventato virale l'anno scorso. Sordo dall'età di 10 anni, Elise discute in modo persuasivo per un approccio progettuale incentrato sull'uomo verso la risoluzione dei problemi quotidiani.

Denise Scott Brown ha disegnato la sedia Queen Anne in collaborazione con Robert Venturi

Denise Scott Brown
Nominato da Jessica Mairs

Pur essendo uno dei fondatori del movimento postmoderno, Denise Scott Brown è stata messa in ombra da suo marito e dal suo partner quando solo a lui è stato assegnato il Premio Pritzker. Oltre 20 anni dopo, ha coraggiosamente parlato della confusione - e ha finito per illuminare un enorme riflettore sulla misoginia nella professione. Pritzker si è rifiutato di cambiare decisione, ma da allora Scott Brown ha ricevuto sia la medaglia d'oro AIA che il premio Jane Drew per una vita di lavoro eccezionale.

Image Bethan Laura Wood è nota per le sue ceramiche dai colori vivaci e per i suoi abiti sgargianti

Bethan Laura Wood
Nominato da Amy Frearson

Il personaggio di Wood più grande di allora è inevitabile, non solo nelle ceramiche dai colori vivaci e nei mobili che produce, ma anche negli abiti sgargianti che mette insieme (e specialmente quando li abbina tutti). È un modello di riferimento eccezionale per chiunque abbia mai temuto di essere diverso.

Image Yana Peel è l'amministratore delegato di Serpentine ed è un giovane leader globale del World Economic Forum

Buccia di Yana
Nominato da Olivia Mull

Da quando è stato nominato CEO della Serpentina la scorsa estate, il filantropo e imprenditrice Yana Peel ha messo in atto un programma curatoriale entusiasmante e innovativo incentrato sulla tecnologia. Sta sostenendo tutte le cose digitali come mezzo per creare esperienze che vanno oltre le mostre tradizionali. Peel detiene anche molte posizioni consultive in tutte le arti, è una giovane leader globale del World Economic Forum e autrice di un libro per bambini di successo.

Image Jeanne Gang, direttore dello studio di architettura Studio Gang, ha progettato il grattacielo Vista da 348 metri

Jeanne Gang
Nominato da Dan Howarth

L'edificio più alto progettato da una donna è opera dell'architetto americano Jeanne Gang, il cui grattacielo Vista di 348 metri è in costruzione a Chicago. La sua azienda Studio Gang sta lavorando a progetti di alto profilo in tutto il mondo, dall'ampliamento dell'American Museum of Natural History di New York a una nuova ambasciata americana a Brasilia.

Image Dorte Mandrup sta attualmente lavorando a questo centro di ricerca e visite sul clima in Groenlandia

Dorte Mandrup
Nominato da Jessica Mairs

Da quando ha fondato il suo omonimo studio di Copenaghen alla fine degli anni '90, Mandrup ha silenziosamente sfornato aggiunte belle e sensibili alla campagna e al paesaggio urbano nordici. Abbiamo pubblicato solo una manciata dei suoi progetti, ma le hanno guadagnato un posto a 177 tra gli architetti inclusi nella Hot List di Dezeen - una testimonianza di quanto siano stati ben accolti.

Image Lindsey Adelman è una figura chiave nella scena emergente del design dell'illuminazione di New York

Lindsey Adelman
Nominato da Dan Howarth

Lindsey Adelman è una pioniera della scena illuminotecnica di New York e una figura chiave nel fiorente settore della città. Da quando ha fondato il suo omonimo studio nel 2006, la designer americana ha venduto il suo lavoro attraverso gallerie internazionali e ha promosso talenti tra cui Bec Brittain e Mary Wallis.

L'ex architetto americano Bec Brittain usa il suo background per creare progetti di illuminazione angolari e tecnici

Diventa Brittain
Nominato da Dan Howarth

Proteata di Lindsey Adelman, Bec Brittain ha abbagliato la scena illuminotecnica di New York con i suoi progetti scultorei ed è diventata uno dei talenti più brillanti della città. L'ex architetto usa il suo background per creare pezzi più angolari e dall'aspetto tecnico che la distinguono dai suoi coetanei.

Image La fotografa polacca Alicja Dobrucka fotografa case mascherate da tende in un villaggio in Cisgiordania

Alicja Dobrucka
Nominato da Eleanor Gibson

Il fotografo di architettura polacco Dobrucka continua a viaggiare in lungo e in largo per produrre immagini che raccontano storie interessanti, dalla documentazione della rapida crescita della costruzione di grattacieli a Mumbai, in India, al convento domenicano di Le Corbusier degli anni '60 vicino a Lione, in Francia, e più recentemente studiando le abitazioni apparentemente temporanee di un villaggio della West Bank.

Simone Rocha
Nominato da Dan Howarth

Seguire le orme di un padre di grande successo può essere scoraggiante, ma Simone Rocha ha trovato i suoi piedi sulla scena della moda del Regno Unito. Ha affascinato l'industria con i suoi disegni floreali femminili che sono morbidi e femminili ma potenti, e le sue sfilate della London Fashion Week sono tra le più attese in ogni stagione.

Morag Myerscough ha progettato interni dai colori vivaci per un ospedale pediatrico nel nord dell'Inghilterra

Morag Myerscough
Nominato da Trudie Carter

Quando molti architetti si vestono in nero dalla testa ai piedi, Myerscough è spesso l'unica persona nella stanza che indossa luminescenza al neon, un approccio che funge da metafora del suo approccio al design. Da quando ha fondato il suo studio multidisciplinare con sede a Londra, è stata in missione per portare audacia e diversità nel settore e ha applicato il suo stile grafico vibrante a tutto, dai reparti ospedalieri al Barbican Centre.

Curatrice senior del MoMA in architettura e design, Paola Antonelli sta trasformando l'archivio del museo

Paola Antonelli
Nominato da Dan Howarth

Come curatrice senior del MoMA in architettura e design, la dinamica Paola Antonelli sta trasformando l'archivio del museo con il suo approccio alla raccolta a risposta rapida. Finora ha portato ad acquisizioni che includono simboli universali come la bandiera arcobaleno, @ e il set originale di emoji. Ma i suoi sogni sono molto più grandi: la sua speranza è quella di aggiungere un Boeing 747 alla collezione MoMA.

Image Faye Toogood ha progettato uno spazio di vendita al dettaglio di genere in Selfridges di Londra

Faye Toogood
Nominato da Alice Morby

Dall'arredamento al design della moda, Toogood applica un processo ponderato e un'estetica distintiva a ogni design. I suoi spazi di vendita al dettaglio neutrali dal punto di vista del genere per Selfridges di Londra hanno spinto la questione della fluidità di genere nel mainstream - e molti rivenditori di moda di alta strada seguono l'esempio creando le proprie collezioni senza genere.

Image I progetti di Iris van Herpen includono questo abito da ballo in vetro soffiato a mano

Iris Van Herpen
Nominato da Alice Morby

Moda e tecnologia si combinano con risultati (letteralmente) elettrizzanti nelle collezioni di Iris Van Herpen. Ha usato di tutto, dalla stampa 3D al magnetismo per creare e persino "far crescere" abiti effimeri e sagome scultoree, presentandoli su modelli in confezioni sottovuoto e gabbie ad alta tensione. Nel 2011 è diventata la membro più giovane ad aderire al calendario di Haute Couture di Parigi, ma rimane modesta e umile per il suo crescente successo.

Image