Anonim

La McLaren indaga su supercar senza conducente che cambiano forma

Novità: il marchio di supercar McLaren sta esplorando i modi per sviluppare veicoli "trasformatori" che cambiano forma che si trasformano da auto a guida autonoma in città a piloti bassi nelle campagne, secondo il capo designer Robert Melville.

Parlando con Dezeen presso la sede della McLaren vicino a Woking, in Inghilterra, Melville ha dichiarato che il suo studio di design stava anticipando un futuro in cui le auto sono legalmente obbligate a operare autonomamente nelle aree urbane.

"Se possiamo avere un'auto che può davvero cambiare il suo carattere dalla città alla strada di campagna in pista, la McLaren sarà ancora rilevante in futuro, se le auto diventeranno autonome e se questo inizierà a diventare una legge", ha detto Melville.

La McLaren P1 è dotata di uno spoiler posteriore che si attiva quando l'auto entra in modalità pista

Tutte le principali case automobilistiche stanno sperimentando la tecnologia senza conducente mentre i governi di tutto il mondo stanno iniziando ad aggiornare la legislazione per consentire la circolazione di veicoli autonomi sulle strade. Questa settimana il ministro dei trasporti del Regno Unito Claire Perry ha annunciato che "le auto senza conducente sono il futuro" e ha affermato che le nuove leggi significherebbero che le auto a guida autonoma potrebbero essere sulle strade entro pochi mesi.

Tuttavia, McLaren sta esplorando come le auto sportive ad alte prestazioni potrebbero cambiare fisicamente forma in risposta mentre passano dalle modalità autonome a quelle del conducente.

"Forse sei autonomo in città e quando esci in campagna l'auto cambia", ha detto Melville. "Ma la McLaren non sta solo cambiando le sue impostazioni del software, ma sta cambiando la sua geometria e le sue funzionalità."

I marchi di auto sportive stanno già sperimentando veicoli che cambiano forma. Nel 2006 la BMW ha presentato il suo GINA Light Visionary Model, una concept car caratterizzata da una pelle di tessuto tesa su una sottostruttura articolata, mentre la supercar ibrida P1 della McLaren presenta una "modalità pista" in cui il corpo scende di 50 mm più vicino alla strada e un'ala posteriore si solleva fino a creare downforce aggiuntivo.

BMW ha presentato il suo concetto GINA che cambia forma nel 2008

"Trasformatore" è in realtà una parola chiave che usiamo in studio ", ha detto Melville, 37 anni." Penso che l'abbiamo già mostrato sul P1. "