Anonim

La tuta del Saturday Night Fever di John Travolta è stata riscoperta

Dezeen Wire: il famoso abito bianco indossato da John Travolta nel film Saturday Night Fever del 1977 è stato riscoperto e sarà in mostra al V&A Museum di Londra da ottobre.

Era scomparso dopo essere stato venduto all'asta da Christie's nel 1995, ma l'attuale proprietario si è fatto avanti quando ha saputo della mostra del costume di Hollywood che si aprirà il 20 ottobre.

Ecco alcune ulteriori informazioni dal V&A:

V&A esporrà l'indimenticabile abito Travolta bianco questo autunno a Hollywood Costume
20 ottobre 2012-27 gennaio 2012

L'iconico abito bianco in 3 pezzi indossato da John Travolta come Tony Manero sulla pista da ballo della discoteca nel classico film del 1977 Saturday Night Fever, è stato scoperto a Londra dopo una ricerca internazionale presso il Victoria and Albert Museum. Ora è stato confermato per essere esposto in Hollywood Costume, la più grande mostra autunnale del V&A.

Deborah Nadoolman Landis, curatrice ospite senior del costume di Hollywood, si è messa in mostra includendo l'abito per la mostra del 2008, raccogliendo costumi memorabili di un secolo di riprese cinematografiche. Scoprì che la Paramount Pictures aveva messo all'asta l'abito per beneficenza nel 1979, dove il famoso critico cinematografico statunitense Gene Siskel lo aveva acquistato. All'asta, l'abito è stato inscritto da John Travolta sul rivestimento interno con le parole "A Gene, quindi ecco un classico, il tuo amico, John Travolta". Dopo la morte di Siskel, avvenuta nel 1995, fu messa all'asta da Christie's, dopodiché la pista si raffreddò.

Alla fine, dopo un lancio mediatico di alto profilo per Hollywood Costume alla V&A nel gennaio 2012, l'assistente curatore Keith Lodwick ha ricevuto una telefonata dall'attuale proprietario che rivelava la posizione di Londra del vestito bianco e lo offriva per la mostra. Il proprietario, che desidera rimanere anonimo, è stato l'acquirente a lungo ricercato dall'asta Christie's del 1995. Dopo aver visitato il costume per autenticarlo, Lodwick è stato felice di scoprire che era l'abito originale e in ottime condizioni. L'abito monopetto in poliestere bianco a due bottoni con ampi risvolti della giacca, gilet abbinato e pantaloni svasati bianchi in vita da 28 pollici è accompagnato dall'originale camicia a un polsino nera con colletto a punta. L'iscrizione del rivestimento di Gene Siskel è ancora visibile.

La febbre del sabato sera è uno dei film più duraturi degli anni '70 e la leggendaria performance di Travolta, quando il giovane di Brooklyn Tony Manero è ora inserito nella cultura popolare internazionale. Disegnato da Patrizia Von Brandenstein, l'abito bianco è diventato un emblema per il film e per il decennio della discoteca. Il regista del film John Badham ha chiesto a Von Brandenstein di fare acquisti localmente a Brooklyn per il vestito "perfetto" per Tony Manero. Ricorda le folle di ragazze che urlavano fuori dal negozio per Travolta, quindi la star di una serie televisiva statunitense di successo, Welcome Back Kotter. La curatrice Deborah Nadoolman Landis osserva che "Badham, Travolta e Van Brandenstein non sapevano al momento delle riprese che questa causa sarebbe arrivata a definire un'era".