Anonim

Torre diagonale di SOM

Grattacieli a Seoul: gli architetti americani Skidmore, Owings & Merrill hanno progettato un grattacielo con sfaccettature triangolari vetrate per il centro commerciale emergente del distretto commerciale internazionale di Yongsan a Seoul, su cui ci siamo concentrati questa settimana.

La torre diagonale sarà un blocco di uffici alto 343 metri sul lato nord-est del distretto, dove altri quattordici architetti propongono anche grattacieli.

Le colonne strutturali saranno nascoste all'interno della pelle di vetro sfaccettato dell'edificio, mentre una serie di alette di schermatura contribuirà a ridurre il guadagno solare.

Una rete di reti coprirà una hall d'ingresso a doppia altezza alla base della torre, che porterà a oltre 145.000 metri quadrati di uffici a pianta aperta, un centro fitness, una caffetteria e una sala nell'attico che saranno condivisi da tutti gli uffici.

Un piccolo auditorium sarà ospitato in un cubo di vetro adiacente coperto da reti corrispondenti.

Guarda altre storie sul Yongsan International Business District, inclusa una presentazione di tutti i progetti all'interno del masterplan progettato da Daniel Libeskind per lo sviluppatore DreamHub.

SOM sono anche gli architetti dell'edificio più alto del mondo in questo momento, il Burj Khalifa, di cui puoi vedere le immagini qui.

Ecco una spiegazione più dettagliata della Torre diagonale di SOM:

Torre diagonale, Yongsan International Business District

Seoul, Corea del Sud

La Diagonal Tower è un edificio per uffici alto 343 metri nel Yongsan International Business District, un distretto commerciale e ad uso misto progettato per il centro di Seoul, in Corea del Sud. La torre di 62 piani offre oltre 145.000 metri quadrati di spazi per uffici aperti, due hall a cielo a doppia altezza con una caffetteria e un centro fitness e una sala executive attico.

Il progetto comprende anche due padiglioni commerciali e un auditorium multifunzionale, di dimensioni cubiche, direttamente a ovest della torre. La torre diagonale si distingue per il profilo ruotato e la custodia integrata ad alta efficienza energetica. La torre inizia a livello con una piastra quadrata convenzionale, che viene ruotata di 45 gradi a un terzo dell'altezza della torre e quindi ruotata di nuovo a due terzi dell'altezza della torre.

La geometria risultante offre diverse lastre di pavimento ottagonali e impegna i punti di riferimento vicini. Invece di penetrare all'interno di ciascuna piastra del pavimento, le colonne strutturali sono integrate nella pelle dell'edificio. Un megaframe trasporta i carichi in diagonale lungo i bordi piegati della geometria sfaccettata della torre ed è integrato da una serie di colonne verticali che corrono lungo la facciata a una distanza di 12 metri. La griglia diagonale strutturale mitiga le forze sismiche e del vento e utilizza il 25% di acciaio in meno rispetto a un edificio con struttura convenzionale.

Le alette di frangisole, disposte in diagonale su ogni aspetto della torre, variano in profondità e spaziatura per raggiungere gli obiettivi di ombreggiatura ideali. Nel complesso, la ripetuta modularità dei profili strutturali ed esterni delle pareti definisce una silhouette straordinariamente scultorea contro lo skyline di Yongsan.

L'atrio al piano terra alla base della torre è rivestito da una parete a rete via cavo, minimizzando l'aspetto dei supporti strutturali della torre e creando un grande e invitante ingresso all'edificio. Il soffitto della hall si inclina verso l'alto e lontano dal muro centrale per nascondere le colonne di trasferimento, il che consente alla lobby di rimanere libera da colonne, ad eccezione di quattro pilastri angolari. I pilastri, il soffitto spiovente e le pareti del nucleo sono tutti rivestiti nella stessa pietra grigia, dando l'impressione di una stabilità monolitica alla base della torre.

La facciata dell'edificio è costituita da un sistema di facciate continue su misura unitario con telaio in alluminio rotto termicamente e vetri a doppia E a triplo isolamento sigillati strutturalmente, a tripla facciata. Le unità di vetro dal pavimento al soffitto si estendono senza soluzione di continuità per coprire sia le aree di visione che quelle di spandrel e sono rotte solo da uno stretto binario orizzontale su ciascun piano per il fissaggio di dispositivi di schermatura delle alette in alluminio supportati da facciate continue.

Le colonne strutturali sono integrate nella pelle dell'edificio; questo sforzo non solo crea una distesa ininterrotta di spazi aperti su ogni piano, ma bilancia in modo intelligente il rapporto finestra-parete per migliorare le prestazioni termiche dell'edificio. La torre sarà anche uno dei primi edifici adibiti a uffici a Seoul a impiegare un sistema di raffreddamento a trave fredda integrato.

Situato a ovest della torre, un auditorium in vetro perfettamente cubico 40m x 40mx 40m offre spazio multifunzionale che può trasformarsi per offrire una varietà di configurazioni spaziali. Il sistema di pareti della rete del cavo della facciata esterna minimizza gli elementi strutturali della parete ed esemplifica il concetto di un volume di vetro puro. Questo concetto è rafforzato dal motivo a fritte sul vetro, che non solo riduce l'insolazione solare diretta, ma ammorbidisce anche il cubo in un volume astratto ed etereo, impedendogli di diventare sterile e poco invitante.