Architettura

Artist Studio di Open Studio | Dezeen

Artist Studio di Open Studio | Dezeen
Anonim

Artist Studio di Open Studio

La società australiana Open Studio ha completato uno studio di piccoli artisti condiviso tra due proprietà a Flemington, in Australia.

Chiamato Artist Studio, l'edificio contiene uno studio, un ripostiglio, una casetta da giardino e un garage.

Si trova tra due residenze i cui occupanti hanno rimosso la recinzione per creare un giardino più grande e condiviso.

Lo studio è rivestito in acciaio ondulato e poggia su una base di cemento.

La pianta quadrata distorta definisce tre distinti spazi esterni: un parco giochi, un orto e una zona salotto all'aperto.

Ecco alcuni testi degli architetti:

-

Questo piccolo progetto si trova nella parte posteriore di due case a Flemington, un sobborgo di Melbourne. I proprietari delle due proprietà hanno deciso qualche tempo fa di rimuovere il recinto di confine per creare un giardino sul retro condiviso. Il giardino risultante è insolitamente ampio e sorprendentemente grande - spazio sufficiente per una serie di attività.

La domanda principale per questo progetto era come posizionare il nuovo edificio sulla qualità aperta del sito mentre si definivano tre aree del paesaggio nel giardino (parco giochi, orto, seduta all'aperto) Una forma rettangolare pragmatica è stata deformata per seguire le condizioni specifiche del sito. La geometria angolare consente di definire le zone del paesaggio.

Il brief del progetto era una combinazione di quattro diverse funzioni: uno studio di pittura, un grande magazzino, una casetta da giardino e un garage. Queste quattro funzioni richiedono un utilizzo indipendente e una forte qualità "interna". Come quattro stanze interne protette dall'esterno, questi spazi sono in qualche modo nascosti e disimpegnati per l'esterno, le loro funzioni diventano indistinguibili nel formato esterno.

Il risultato è una forte distinzione tra interno ed esterno. L'interno è uno spazio bianco neutro con varie gradazioni di luce naturale.

Al contrario, l'esterno acquisisce una qualità artificiale simile ad un oggetto. La sua espressione materiale è sottratta dalla posizione attenta delle aperture, dalla riduzione dei materiali e dall'occultamento dei requisiti di costruzione. Il contatto con il terreno viene accentuato esponendo il bordo della lastra di cemento.