Architettura

Superkilen di Bjarke Ingels Group | Dezeen

Superkilen di Bjarke Ingels Group | Dezeen
Anonim

Superkilen di Bjarke Ingels Group

Altro dagli architetti Bjarke Ingels Group: questa volta un progetto per un nuovo spazio urbano nella zona di Nørrebro a Copenaghen, in Danimarca.

Lo spazio pubblico sarà diviso in tre aree con codice colore: un'area realizzata con materiali rossi sarà utilizzata per praticare sport; un parco verde ed erboso includerà un parco giochi per bambini; e un'area nera sarà costituita da un mercato nei fine settimana con tavoli e panche per i giocatori di scacchi e backgammon nei giorni feriali.

Il progetto includerà 57 oggetti quotidiani di 57 culture diverse che compongono la popolazione di Nørrebro. "Fanno pensare alle persone come organizziamo la nostra vita quotidiana e insieme formano un vernacolo globale", affermano i designer.

Altri progetti del gruppo Bjarke Ingels su Dezeen:

Walter Towers
Padiglione Danese a Expo 2010
Mountain Dwellings di BIG
Museo marittimo danese
Torri LEGO
Scala Copenhagen
Hafjell Mountain Hotel

Le seguenti informazioni provengono dal gruppo Bjarke Ingels:

-

DESCRIZIONE DEL PROGETTO SUK
PROGETTO: Superkilen
CLIENTE: comune di Copenaghen, Realdania
COLLABORAZIONE: Help PR & Communication, Topotek1, Superflex
STATUS: 1. Premio

Come si creano ambienti aperti ma semplici, sufficientemente accomodanti e robusti da incorporare i desideri e le esigenze di 57 culture e migliaia di individui?

Il progetto Superkilen fa parte di Partnerskabet (la Partnership), che è stata costituita nel 2004 tra il comune di Copenaghen e Realdania. L'obiettivo del progetto è quello di rendere Nørrebro il centro di uno spazio urbano innovativo di livello internazionale, che può essere d'ispirazione per altre città e distretti. Superkilen non è un'opera d'arte completa e finita, ma un'opera d'arte aperta, che acquisirà contenuto e prenderà forma in un dialogo con gli utenti e i cittadini della zona. La base fondamentale per la scelta dei colori per materiali e nomi è che dovrebbero essere neutrali in relazione a cultura, nazionalità e lingua, ma nel tempo possono adottare significato e identità in quanto utilizzati negli spazi urbani e popolati dalla vita della città. Le diverse superfici e colori della zona sono integrati in un modo in cui insieme creano da soli una cornice per i diversi oggetti, che sono scelti dai cittadini. L'impostazione sarà caratteristica e neutra, significativa e discreta, il tutto allo stesso tempo.

SUPERKILEN

Missione: creare una vera scena alternativa al restante spazio urbano di Copenaghen.

Macchine per l'integrazione
Prendendo il nostro punto di partenza nella posizione di Superkilen nel cuore di Nørrebro, che ha una popolazione locale di 57 culture diverse, abbiamo scelto di concentrarci su quelle iniziative e attività negli spazi urbani che funzionano come promotori dell'integrazione tra etnia, religione, cultura e lingue.

Oggetti quotidiani
57 oggetti provenienti da 57 culture sono considerati come un mezzo per integrare Superkilen nel mondo e nel mondo in Superkilen. Gli oggetti sono simboli per le esperienze quotidiane di 57 culture diverse. Una pratica quotidiana straniera incorporata al di fuori del suo normale contesto. Come in Objet Trouvé di Marcel Duchamp, si tratta di oggetti ordinari di tutti i giorni, che si distinguono come opere d'arte se esposti in un nuovo contesto e su un nuovo sfondo. Fanno pensare alle persone come organizziamo la nostra vita quotidiana e insieme formano un vernacolo globale.

Tre zone, tre colori - un distretto
Il punto di partenza concettuale è una divisione di Superkilen in tre zone con tre diversi colori di identità: verde, nero e rosso. Le diverse superfici e colori della zona sono integrati in un modo in cui insieme creano da soli una cornice per i diversi oggetti, che sono scelti dai cittadini.

Sport - alla Piazza Rossa
Bauman una volta disse che "lo sport è una delle poche istituzioni nella società, in cui le persone possono ancora concordare le regole". Non importa da dove vieni, in cosa credi e in quale lingua parli, è sempre possibile giocare a calcio insieme In seguito alle attività sportive nella palestra di Nørrebro, la Piazza Rossa è considerata un'espansione urbana delle attività al coperto della palestra di Nørrebro. Come macchina di integrazione, i diversi campi sportivi della Piazza Rossa offrono alla comunità locale l'opportunità di incontrarsi sul fisico attività e giochi, su cui tutti possono essere d'accordo.

Bambini - nel Green Park
Nonostante il fatto che adulti e giovani di diverse culture trovino difficile il processo di integrazione, i bambini possono quasi sempre incontrarsi e giocare attraverso barriere linguistiche e culturali. Le attività del Green Park - con le sue dolci colline e il suo fronte - sono focalizzate su bambini e famiglie con bambini piccoli. Un paesaggio verde e un parco giochi, dove le famiglie con bambini possono incontrarsi per pic-nic, prendere il sole e divertirsi nell'erba. Già ora, sono soprattutto le persone di culture straniere che usano i parchi lungo Strandvejen - il Green Park fornirà l'ambiente per una vita pubblica simile nel cuore di Nørrebro.

Bazar - al mercato nero
La globalizzazione in quanto tale si è evoluta a causa del commercio internazionale di beni e servizi. Molti dei progetti di integrazione di maggior successo in Danimarca - in particolare il Bazaar West di Aarhus - si basano su mercati e scambi. Un'istituzione sociale ed economica, diffusa in molte parti del mondo. Ma a causa dei supermercati e degli sconti sono quasi scomparsi in Danimarca.

Il mercato nero offre lo scenario per un mercato urbano, che può attrarre visitatori da tutta Copenaghen e dei suoi dintorni nei fine settimana (ad esempio il mercato del fine settimana a Blaak a Rotterdam). Un'occasione per i visitatori di venire a Nørrebro e avere un'esperienza positiva. Durante la settimana, tavoli e panche permanenti serviranno come una sorta di salotto urbano per esempio backgammon, giocatori di scacchi e altri.